Mamme: quali cosmetici usare in gravidanza?

Contenuto dell'articolo

La gravidanza è un periodo speciale, durante il quale la pelle e i capelli devono essere curati con prodotti specifici allo stato che si sta vivendo. Non vi sono cambiamenti fondamentali rispetto allo stato normale, ma alcune attenzioni in più chiedono di essere messe in pratica, sia per la salute della mamma che del piccolo nascituro.

Scegliere solo cosmetici naturali

La prima regola si basa sulla scelta di cosmetici con un ottimo INCI, ovvero con una lista degli ingredienti positiva e priva di elementi nocivi. Questa regola vale in ogni momento, ma si amplifica in gravidanza, in quanti i contenuti nocivi possono essere trasmessi al feto. Ricordiamoci che ogni prodotto immesso in commercio segue una scrupolosa procedura di controllo, ma molti sono gli ingredienti che devono essere evitati. In primis si tratta dei derivati del petrolio, quali la glicerina non vegetale, il silicone, il petrolato e il SSL. Questi ingredienti ‘soffocano’ la pelle e la rendono morbida in modo effimero. Il contenuto di petrolio è spesso presente nelle creme di bellezza, ma anche in molti prodotti di make up quali il mascara, i rossetti e i primer. Attenzione quindi a questi cosmetici. E’ sempre preferibile leggere attentamente l’INCI allo scopo di assicurarsi che non ci siano derivati del petrolio prima di completare l’acquisto. In farmacia e in erboristeria sono disponibili tanti cosmetici naturali, dalla preparazione organica e biologica. I cosmetici organici sfruttano elementi provenienti dal regno vegetale, sintetizzati con ingredienti non pericolosi per la pelle. Certamente il rapporto di prezzo è molto diverso. Per lo stesso cosmetico si possono arrivare a spendere anche 10 o 20 euro in più, ma è meglio acquistare un unico prodotto di ottima qualità, piuttosto che dieci pericolosi per la salute della mamma e del bambino.

Chiedete consiglio all’erborista

In ogni caso, quando si sta vivendo il periodo della gravidanza, è ideale chiedere cosmetici specifici al farmacista e all’erborista. Questi prodotti apportano la dicitura ‘da usare in gravidanza’ e quindi possono essere considerati sicuri e positivi al 100%. Alcuni cosmetici chiedono in ogni caso di essere evitati durante la gravidanza. Si tratta delle tinture a base di ammoniaca e di ogni prodotto cosmetico troppo aggressivo. Lo smalto per le unghie può essere utilizzato, anche se pareri estetici ne sconsigliano l’uso, in quanto le unghie in gravidanza sono molto fragili e hanno bisogno di respirare il più possibile. Questa regola vale soprattutto per la nail art semipermanente, una pratica che sfrutta troppo la superficie delle unghie. Meglio quindi lasciarle al naturale o applicare dei prodotti nutrienti, lucidanti e trasparenti a base vegetale.

La natura può diventare in questo periodo la fonte di ispirazione primaria nella scelta dei cosmetici. Molti sono infatti i cosmetici che possono essere usati in gravidanza e molte sono le soluzioni fai da te che possono essere messe in atto. Al posto del gommage abituale, si può praticare una dolce esfoliazione con zucchero e miele e idratare il corpo con ottimi burri naturali quali il karité. I capelli possono essere trattati con shampoo dolci e con impacchi di oli nutrienti. La pelle risulterà perfettamente detersa e idrata e la mamma potrà contare su una sicurezza garantita per la salute sua e del piccolo bambino che sta arrivando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *