Capelli d’autunno, come curarli?

Contenuto dell'articolo

La stagione estiva si sta concludendo e porta con sé tanti bei ricordi di riposo e relax. Ma talvolta l’estate può lasciare il segno, non solo in senso positivo ma anche mettendo a dura prova i nostri capelli. Se ci siamo recate al mare o frequentemente in piscina, possiamo avere notato un sensibile indebolimento della chioma, dovuto all’azione del sale marino, del cloro e all’azione disidratante del sole. Come affrontare l’autunno ritrovando il naturale splendore dei capelli?

Dei mesi ‘delicati’

In questi mesi di passaggio è importante curare con amore e attenzione i capelli, in quanto è noto che oltre all’azione degli agenti atmosferici estivi, l’autunno tende a far cadere tanti capelli (come succede con le foglie degli alberi!). Dedichiamo quindi attenzione all’idratazione e al nutrimento, parole chiave per riscoprire una chioma bella, setosa e fluente. Almeno una volta alla settimana procediamo con un impacco a base di oli o burri naturali, i quali rimpolpano i capelli e diminuiscono l’effetto crespo estivo. Il burro di karité è un ingrediente magico, profumato e nutriente, che può essere impiegato con costanza perché non ha un costo elevato. E’ importante scegliere un burro di karité assolutamente puro e privo di ingredienti aggiuntivi. Sui capelli asciutti applichiamo una noce di prodotto, pettiniamo con cura e lasciamo in posa anche tutta la notte.

Tutti i passaggi del risveglio dei capelli

Al risveglio laviamo i capelli con lo shampoo (delicato!) e procediamo allo styling. Evitiamo, almeno in questo periodo dell’anno, di usare prodotti di definizione troppo aggressivi, quali gel a tenuta fissa o cere. I capelli hanno un assoluto bisogno di respirare, per potersi rigenerare. Per lo styling affidiamoci a prodotti leggeri e ad un velo di spray glossy. Oltre alle maschere nutrienti è utile curare i capelli con risciacqui naturali. Come? E’ molto semplice, in quanto basta fare un decotto con un rametto di rosmarino, lasciare in infusione il tutto e procedere al risciacquo finale. Attenzione, in quanto il rosmarino è dedicato alle donne con capelli neri o castano intenso, in quanto possiede la capacità di rendere i capelli più scuri.

Cosa scegliere per ogni tipo di colore

Per le bionde, le rosse e le castane chiare è preferibile usare la camomilla, una pinta addolcente e lenitiva che aiuta a riflessare la chioma. In questi mesi abbandoniamo anche le acconciature troppo strette, quali trecce russe o interne. Via libera ai capelli sciolti e a chignon morbidi che non costringono i capelli. Dopo il primo mese di questi trattamenti la chioma ricomincerà a splendere di salute, in quanto nutrita e ben idratata. Nel caso di secchezza acuta è preferibile adottare un regime alimentare ricco, fatto di cereali integrali, fibre e tanti sali minerali. Bere molta acqua è obbligatorio e, se i nostri capelli sembrano davvero irrecuperabili, è meglio optare per un integratore alimentare mirato, a base di olio di germe di grano, di cheratina o di lievito di birra. Ricordiamoci infine di non lavare troppo spesso i capelli e usiamo sempre lo shampoo diluito. Meglio effettuare due lavaggi con poco prodotto che un unico lavaggio con tanto shampoo. Applichiamolo sempre da un lato diverso, per non irritare la cute, quindi una volta partendo dalla nuca, l’altra dall’attaccatura frontale dei capelli e così via…I capelli ci ringrazieranno per questi piccoli trucchi e saranno belli e rigenerati, pronti per affrontare con vigore l’autunno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.