Home » Lifestyle donna » La cucina regionale, una grande risorsa italiana
female chopping food ingredients

La cucina regionale, una grande risorsa italiana

La grande cuoca italoamericana Lidia Bastianich, volto ormai popolarissimo dell’enogastronomia internazionale e madre dell’altrettanto noto Joe, sarcastico giudice di una famosa competizione culinaria televisiva, ha affermato di recente che la cucina italiana ha ancora molto da dare, in tutto il mondo. Il trucchi per affermarsi, a suo dire, sono due:

  • Specializzarsi nella cucina regionale. Il mondo è pieno di chef di qualunque nazionalità in grado di preparare un buon piatto di pasta, anche se non sono italiani. Quello che non possono essere in grado di replicare sono i piatti della tradizione regionale, legati al territorio e a contesti caratteristici.
  • Scegliere bene i prodotti. L’Italia ha senza dubbio la produzione enogastronomica migliore del mondo. I controlli sul cibo sono estremamente rigidi, gli standard altissimi. Gli ingredienti possono fare la differenza, quindi puntate su prodotti italiani, di stagione, certificati e possibilmente a km 0.

Se sapete già cucinare ma volete seguire i consigli di Lidia Bastianich, potete iscrivervi a un corso di cucina e migliorare le vostre capacità. Una volta compreso il vostro livello di partenza, non sarà difficile trovare un corso adatto alle vostre esigenze. La scelta, invece, sarà decisamente complicata: l’offerta ormai è vastissima, probabilmente più che in qualunque altro settore, e sapere che direzione si vuole prendere è importante per costruirsi un percorso di formazione ad hoc, personalizzato e basato su ciò che si vuole davvero apprendere per migliorare le proprie doti ai fornelli.

Ci sono innumerevoli corsi di cucina regionale, che si concentrano sulla tradizione del nostro paese ed esaltano quelli che vengono spesso chiamati “i sapori di una volta”: lasagne, ragù, tigelle, bagna cauda, fritto misto alla piemontese, baccalà mantecato, carciofi alla romana, arrosticini, patate riso e cozze, per esempio. Ultimamente anche molte donne anziane, considerate delle vere e proprie matrone della buona cucina, mettono a disposizione le loro case e offrono corsi simili, al termine dei quali si mangia tutto, come si farebbe dalla nonna. Ci sono anche dei corsi che insegnano a selezionare e conservare i prodotti nel modo giusto, per mantenerne le qualità organolettiche che li distinguono da quelli non italiani.

Tra i siti su cui rintracciare gli annunci migliori in questo settore c’è Bakeca.it, che vi permetterà di trovare in modo facile e veloce il corso di cucina che fa per voi. Potreste essere dei grandi chef, se non in tv, almeno per i vostri amici: mettetevi alla ricerca del vostro corso, e in bocca al lupo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *