Home » Moda donna » Come scegliere la giusta scarpa col tacco a seconda del proprio fisico

Come scegliere la giusta scarpa col tacco a seconda del proprio fisico

Contenuto dell'articolo

Tutte le donne amano i tacchi alti perché rappresentano un simbolo di femminilità per eccellenza! Tuttavia non tutte riescono a portarli e quelle che si cimentano nell’impresa, talvolta fanno fatica a valorizzare al massimo la propria eleganza e sensualità.

D’altra parte a ogni tipo di corpo corrisponde un tipo di tacco più o meno adatto, in funzione dell’estetica e delle simmetrie, delle proporzioni e della distribuzione del peso. La scarpa col tacco riesce a regalare all’outfit un tocco prezioso che può equivalere a qualche centimetro in più di altezza e ad un portamento più elegante.

Le scarpe col tacco inoltre hanno la capacità non da poco di far risaltare i muscoli del gluteo e quindi la scelta è fondamentale in base alle caratteristiche e alle forme del proprio corpo. Ancora prima dello stile della calzatura infatti bisogna valutare le proporzioni, in maniera da rendere l’esperienza di acquisto e di indosso sempre piacevole e pienamente soddisfacente.

Come scegliere l’altezza del tacco più giusta per te

Una donna minuta alta fino a 1 m e 60, può scegliere tacchi fino a 10 cm ma oltre alla soglia è bene non arrampicarsi! Infatti scarpe più alte di 10 cm su una donna piccola non rispetterebbero le proporzioni. Gambe non particolarmente lunghe abbinate a tacchi molto alti possono infatti risultare ancora più corte!

Anche per quanto riguarda la parte del plateau, ossia quelle rialzo che troviamo nella parte anteriore della scarpa che aiuta ad avvertire meno il dislivello, bisognerebbe evitare di eccedere oltre il centimetro e mezzo. Oltre all’altezza del tacco, per apparire più slanciate, dovremmo anche considerare lo stacco del colore: in estate ad esempio bisognerebbe preferire le scarpe nude mentre in inverno sono adattissime scarpe e calze dello stesso colore.

Il tacco 12 è raccomandato alle fanciulle che superano il metro e 65. La moda ci propone anche tacchi da 14 cm con zeppe e plateau, tuttavia salvo particolari esigenze estremamente circoscritte, come un abbigliamento per un set fotografico eccetera, bisognerebbe assolutamente evitare tali altezze. Le donne che supera il metro e 70 tuttavia non hanno alcun vincolo particolare da rispettare e possono trovare un perfetto slancio anche con la semplicità di un tacco a rocchetto da 4 o 5 cm o elevarsi verso scelte più impegnative. Tuttavia una donna che è già di statura notevole, dovrebbe a sua volta non esagerare con l’altezza complessiva soprattutto se non è assolutamente sicura della camminata.

Il tacco a seconda della corporatura

Per le donne più formose e orgogliose d’esserlo, il tacco migliore è quello abbinato ad una gonna a pieghe o un paio di jeans. Tuttavia per chi ha forme molto floride, il tacco piccolo e sottile può risultare sproporzionato e quindi meglio scegliere i tacchi cosiddetti quadrati che sono più larghi alla base e più stretti nella zona dell’attaccatura della scarpa.

Lo spessore del tacco infatti è una variabile che non sempre viene tenuta nella giusta considerazione, soprattutto in virtù delle proporzioni con la corporatura. Il tacco a spillo è perfetto per un corpo snello e per caviglie sottili, tuttavia andrebbe evitato per le figure più curvilinee perché tenderebbe ad evidenziare ulteriormente la parte inferiore del corpo.

Un altro piccolo trucco che potete mettere in pratica nella scelta delle scarpe, soprattutto se avete qualche minuto di tempo per provarle in tutta calma, è quello di scattare una foto o girare un breve video con il vostro smartphone, in maniera da osservare come spettatori il risultato finale, per rendersi conto meglio dell’effetto complessivo e delle proporzioni. L’alternativa sempre valida è quella di affidarsi a una commessa di fiducia o ad un’amica o una sorella di buon gusto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *